avvocati.it

STRUMENTARIO

Interessi a tasso fisso

Ministero dell'Economia e delle Finanze

D.L. 231 del 9-10-2002 "Attuazione della direttiva 2000/35/CE relativa alla lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali".

Cosa sono gli Interessi

In termine strettamente giuridico gli interessi sono una particolare obbligazione pecuniaria detta “accessoria”, perché si aggiunge ad una obbligazione “principale” costituendone il frutto.

Ritengo che la migliore spiegazione di tale nozione possa essere fornita da un esempio pratico ed a tale proposito mi sovviene alla mente l'istututo del mutuo bancario che forse tutti noi siamo stati costretti a stipulare con la nostra banca: la somma che l'istituto bancario ci presta - e che noi ci impegnamo a restituire dopo un concordato termine - costituisce l'obbligazione pecuniaria principale mentre le somme che ci obblighiamo a corrispondere alla banca come contropartita alla somma mutuata, ovverosia gli interessi, costituiscono l'obbligazione pecuniaria accessoria.

Gli interessi possono sommariamente essere classificati in:

  • Legali = quando il loro tasso è fissato dal legislatore. Piu' in particolare, il tasso legale viene determinato dal Ministro del Tesoro con proprio decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale
  • Convenzionali = quando il loro tasso viene fissato dalle parti. La determinazione del tasso, quando è superiore a quello legale, deve essere fatta per iscritto poiché altrimenti gli interessi sono dovuti nella misura fissata dalla legge (art. 1284, terzo comma, Cod. Civ.);
  • Corrispettivi = quando derivano da crediti pecuniari liquidi (ovverosia già determinati nel loro ammontare) ed esigibili (ovverosia quando il creditore ne può pretendere il pagamento). Tali crediti producono interessi, nella misura legale, di pieno diritto, ovverosia automaticamente e senza la necessità né di promuovere un'azione giudiziaria, né di mettere in mora il debitore;
  • Moratori D.L. 231/2002= sono quelli dovuti - nella misura legale - dal debitore in mora, ovverosia che è in ritardo nel pagamento del proprio debito. Sono dovuti a titolo di risarcimento del danno causato dal ritardo e quindi devono essere corrisposti anche se originariamente non erano stati previsti e senza che il creditore debba provare il sofferto danno. Se, prima della messa in mora, erano dovuti interessi ad un tasso convenzionale gli interessi moratori sono dovuti nella stessa misura.

A cura dell'Avv. Alberto Pepe

DATI

%
usare il punto come separatore decimale

usare il punto come separatore decimale
Anno civile (365 gg. / 366gg. per i bisestili)
/ /
(non può essere precedente al 01-01-1970)
/ /

Il giorno indicato come Data iniziale sar escluso dal calcolo degli interessi.

Nota: L'art. 1283 c.c., consente l'anatocismo in casi ristretti, fatta salva la possibilità di ricorrervi quando lo prevedano gli usi, come ad esempio quelli bancari. Scegliendo la capitalizzazione ogni 3, 6 o 12 mesi i periodi decorrono da date fisse: 1 gennaio, 1 aprile, 1 luglio, 1 ottobre per la capitalizzazione trimestrale, 1 gennaio e 1 luglio per la capitalizzazione semestrale, 1 gennaio per la capitalizzazione annuale.

Parole chiave





logo

Avvocati.it si rinnova!

Avvocati.it è stato il primo portale italiano sul web, interamente dedicato ai servizi per gli studi legali.
Nato nel 2000, per rispondere alle esigenze in costante evoluzione del mondo giuridico e della professione forense, in pochi anni il sito è riuscito a focalizzare l’interesse di oltre 15 milioni di visitatori che hanno contribuito, in modo del tutto spontaneo, a farlo diventare uno dei siti giuridici più importanti del panorama italiano, perchè ricco di strumenti di facile utilizzo e di materiali da consultare, sempre nel pieno rispetto della deontologia forense.
Dieci anni di costante crescita - sia come numero di visitatori che come pagine visitate - sempre ai vertici di molti motori di ricerca.
Era giunto il momento di andare oltre e di raggiungere insieme un nuovo importante obiettivo: trasformare Avvocati.it da sito di utilità quotidiana a luogo d'incontro per tutti coloro che vogliono formarsi e informarsi sul "pianeta avvocati".
Siamo partiti dalla ricostruzione grafica e non è stato semplice ripensare la struttura di un sito che per tutto questo tempo è rimasto praticamente immutato.
Abbiamo cercato di conservare quel senso di ambiente familiare, quasi privato, trasformando il portale in uno spazio più ampio, in cui incontrarsi, partecipare e dove condividere con gli altri utenti nuovi contenuti.
E’ in questa logica dell’incontro che abbiamo realizzato il nuovo Avvocati.it, una Piazza Virtuale, in cui passeggiare tra le diverse sezioni per incontrare colleghi con cui scambiare osservazioni e commenti, lasciare propri contributi e parlare del proprio quotidiano, utilizzare gli strumenti già ampiamente conosciuti. Il tutto con la stessa libertà di azione che ha sempre contraddistinto Avvocati.it.
La missione di Avvocati.it non cambia: fornire al professionista gli strumenti più adatti per migliorare l'efficienza della propria organizzazione e per contribuire alla propria crescita professionale.
non visualizzare piu chiudi

logo

Cookie

Utilizzando il nostro sito web, si acconsente all’uso dei cookie anche di terze parti.
Modifica l’impostazione dei cookie